Cafè Express

09-02-2018

Cafè Express

Musica e voce prendono per mano il pubblico per condurlo in un viaggio musicale che si snoda per tutto il pianeta.

Chiudete gli occhi. No no no, non sbirciate. Siamo in un Cafè, lo sentite il profumo? Le tazze che cioccano tra loro quando vengono messe a lavare? Ma fa freddino, perché ci troviamo in Irlanda, a Galway, sull'Oceano Atlantico. È il 1933, siamo una famiglia Italiana, capitata in mezzo alle barche
e ai salmoni che risalgono la corrente. Ora potete riaprire gli occhi, e io vi racconterò la nostra storia.


Questo testo è commissionato a Lucia Margherita Marino dal quartetto Cafè Express, formato da musicisti poliedrici che, accanto al repertorio classico in formazioni sinfoniche importanti, da anni affrontano altri generi musicali mettendosi continuamente in gioco.
Scritto in una settimana sull'Isola Bella (Lago Maggiore), il testo narra le vicende di una famiglia di emigrati abruzzesi approdati nella fredda Irlanda: la famiglia di Costanza ama il caffè, i musicisti girovaghi e le storie tristi, divertenti e a volte assurde che raccontano dopo aver suonato.
Sedetevi anche voi. E ascoltate.

Lucia Margherita Marino – testi
Alessia Donadio – attrice
Angelo Vinai – clarinetto
Alberto Fantino – fisarmonica
Cristiano Alasia – chitarra
Francesco Bertone – contrabbasso

Durata dello spettacolo: 90' circa

Pagina generata in 0.261638879776 secondi